Storia e Cultura

Isola di Favignana: una perla naturale e culturale.

Isola di Favignana: una perla naturale e culturale.

 

Tra mare, cultura e città

Solo venti minuti per arrivare nella più grande isola dell'Arcipelago delle Egadi, Favignana, sempre meta di attrazioni, tradizioni e anche commercio e turismo. La cultura favignanese si è offerta di contribuire al turismo divulgatosi in questi ultimi anni. La sua economia ha sempre girato intorno alla pesca, in particolare dei tonni. Nel 1874, la famiglia Florio si stabilì nelle isole Egadi, creando da una piccola industria, un'impresa mondiale che aveva luogo nello stabilimento Florio dove veniva lavorato e conservato il tonno presente nel mediterraneo. Quando l'economia della famiglia andò scemando sempre più, lo stabilimento Florio divenne meta per i turisti a partire dagli anni 70'.

   

Proprio da questo "ex stabilimento", chiamato adesso così dagli isolani, si può conoscere la vera storia di Favignana. Tra guide, mappe, info point, presenti in tutta l'isola, adesso è possibile visitarla, assaporarla e gustare, soprattutto, il meraviglioso mare che la circonda, tra grotte naturali e cale che nascondono una varietà di specie animali e vegetali. Da queste sue qualità naturali, è nata proprio la commercializzazione del tonno che ha fatto di Favignana una piccola cittadina famosa nel campo gastronomico, tanto da indurre i turisti a gustare un piatto di spicco della cultura dell'isola prima di noleggiare un'ottima barca e godersi il sole e il mare cristallino lontano dalla vita confusionaria e stressante delle grandi città.
Ma non solo, anche quelle famose grotte e cale di cui si parlava prima, possono essere raggiunte tranquillamente a piedi o su due ruote.
Tra le più ambite citiamo "Cala Rossa", chiamata così per il sangue che colorò le sue acque durante le guerre puniche.
Adesso, ovviamente, è amata dai turisti per il suo colore così cristallino.
Per gli innamorati, per i pensierosi o perfino per chi ama la tranquillità e sentire il rumore del silenzio mentre avvista un bel tramonto, diventa, sicuramente, interessante visitare il Forte di Santa Caterina, il castello situato sul punto più alto dell'isola, che i saraceni, in passato, usavano per gli avvistamenti.


Favignana, una piccola isola, una grande storia, troppo da raccontare ma tanto da vedere e scoprire.. agli occhi di chi sa incuriosirsi. 

 

(Le immagini appartengono ai rispettivi proprietari).